LE MILLE VIRTU' DEL MAESTOSO ALBERO DEL KAPOK


Il Kapok (Ceiba pentandra) cresce nelle foreste pluviali tropicali, appartiene alla famiglia delle Bombacaceae ed è stata introdotta e naturalizzata in Asia. E' ampiamente diffusa in Nord America, nella parte settentrionale del Sud America e in Africa.




Immaginate di essere in una foresta verde e rigogliosa, con alti alberi, clima caldo e umido e dove piove veramente spesso! E’ caldissimo e i versi degli animali si sentono da diverse altezze…scimmie acrobate, uccelli variopinti… Gli alberi più alti offrono protezione e ombra a quelli più bassi. Di alcuni alberi non si riesce a vedere la cima, il Kapok è uno di questi.
L'albero infatti, raggiunge un'altezza di sessanta-settanta metri ed è dotato di un tronco massiccio che raggiunge i tre metri di diametro ed è ricoperto da grosse spine, così come molti dei rami più larghi.
I Maya consideravano sacro il Kapok. Credevano che le anime dei morti, salendo sui rami, avrebbero raggiunto il cielo.


I fiori del Kapok appaiono prima delle foglie ed hanno un colore che varia dal bianco crema al rosa. Il loro profumo non è eccezionale ed è destinato ad attirare i pipistrelli che li impollinano.
Gli alberi adulti producono diverse centinaia di frutti, contenenti numerosi semi circondati da una fibra lanosa e giallastra costituita da cellulosa e lignina, chiamata anche "lana vegetale".
I semi nel frutto sono protetti dalla fibra e sono grandi come granelli di pepe.



La fibra del Kapok è considerata molto preziosa perché totalmente biologica in quanto cresce spontaneamente in natura. I filamenti che coprono i semi sono utilizzati per imbottire materassi, cuscini e divani ed inoltre, visto che galleggia ed è resistente all’acqua, è usata per dispositivi di galleggiamento. Si tratta di una sostanza setosa simile al cotone, chiamata anche "cotone serico" perché è lucente come la seta ed ha caratteristiche come il cotone, anche se la fibra è molto più corta e molto debole, tanto da non poter essere filata. E' considerata la fibra naturale più leggera al mondo. Tra i tanti usi vede il suo impiego anche nel campo della moda eco-sostenibile.
Le foglie sono composte da cinque a nove foglioline più piccole, ognuna lunga fino a venti cm.
I semi, le foglie, la corteccia e la resina sono utilizzati in medicina.
Insomma, l'albero del Kapok (Ceiba) è veramente una ricchezza infinita e come tale, risulta essere un prezioso alleato da salvaguardare per il benessere di tutte le specie viventi.