Pagine

Premio giornalistico "COLTURA & CULTURA" ecco i giornalisti premiati

Il Club del Marketing e della Comunicazione con il sostegno di Bayer premia i professionisti del giornalismo che si sono distinti nella divulgazione delle buone pratiche del settore agroalimentare.
(nella foto di copertina da sx a dx: Giancarlo Roversi, Luciana Rassati, Evelina Flachi, Roberto Rabachino, Luigi Caricato e Duccio Caccioni)


Grande successo per la prima edizione del “Premio Giornalistico Coltura & Cultura”, ospitato ieri presso il Centro Comunicazione di Bayer a Milano: ospiti d’eccezione e parterre delle grandi occasioni.

L’iniziativa ha preso il nome dal portale www.colturaecultura.it,  sito d’informazione sulle tematiche dell’agricoltura italiana e internazionale, sostenuto da Bayer.


Il riconoscimento è stato assegnato ai giornalisti italiani che si sono più prodigati nella divulgazione, informazione e culturizzazione agro-alimentare, ovvero di una buona agricoltura: in particolare dei prodotti, servizi,  idee o pratiche innovative che migliorano la qualità della vita.

I giornalisti meritevoli premiati:

·        Evelina Flachi, Direttore Italia da gustare - per le capacità di divulgare la consapevolezza del benessere derivante da un’alimentazione equilibrata e uno stile di vita salutare.

·        Roberto Rabachino, Presidente Nazionale dell'Associazione Stampa Agroalimentare Italiana - per la promozione della cultura agroalimentare, avvicinando così i consumatori alla territorialità dell’agricoltura.

·        Luciana Rassati, Direttore Made in Italy e Vita Green -  per il valore del progetto che sostiene e diffonde in rete le eccellenze e le tradizioni artigianali dell’Italia.

·        Luigi Caricato, Direttore Olio Officina Magazine e scrittore - per l’impegno profuso nella diffusione della conoscenza dell’olio d’oliva, contribuendo alla rivalutazione di questo prezioso alimento.

·        Giancarlo Roversi, Direttore Responsabile Vie del Gusto - per la sensibilità verso i grandi valori della tradizione storico-artistica ed enogastronomica italiana e alla formazione di giovani comunicatori.

Premio speciale: Duccio Caccioni, agronomo ed esperto di agroalimentare - per le sue capacità divulgative e passione nel trovare nuove modalità di comunicazione, capaci di avvicinare i consumatori e i giovani al mondo scientifico e alla produzione agricola.


La premiazione è stata anche occasione di dibattito e confronto a talk show sul tema “Comunicare la buona agricoltura per una vita migliore” con il contributo di alcuni eminenti esponenti del mondo della comunicazione, dell’agroalimentare e dell’amministrazione locale milanese quali: Duccio Caccioni agronomo, massimo esperto di agroalimentare, Marco Lucini, consigliere addetto all’ agricoltura per il Comune di Milano, Alberto Lupini, direttore Italia a Tavola, Roberto Rabachino, presidente ASA e direttore Il Sommelier, condotto da Danilo Arlenghi, presidente nazionale del Club del Marketing e della Comunicazione, moderato da Max Caramani, segretario generale Club del Marketing e della Comunicazione.

Vogliamo sostenere il mondo dell’agricoltura che oggi ha davanti grandi opportunità e  sfide sempre più attuali. In particolare, migliorare la qualità della vita delle persone garantendo cibi sicuri e adeguati. Questa è la mission di Bayer come azienda Life Sciences focalizzata su Salute e Agricoltura”, afferma Daniele Rosa, Direttore Comunicazione di Bayer in Italia.

( nella foto da sx a dx: Danilo Arlenghi, Daniele Rosa, Duccio Caccioni, Roberto Rabachino, Alberto Lupini, Marco Lucini)




.