Pagine

PASSEGGIANDO DALLE MIE PARTI

di Luciana Rassati



 Lago Maggiore - Luino

Questo posto incantevole capace di rasserenare l' anima e riempire gli occhi di meravigliose vedute colme di tranquillità è Luino, sulla sponda lombarda del lago
Maggiore, luogo dove sono nata.



Quando sono stanca del caos della città, prendo il trenino e ritorno qui per ritrovare me stessa e alleviare la mente dai pensieri quotidiani.
 Passeggio sul lungolago tra i giganteschi platani. La visuale spazia tra la smisurata e silenziosa distesa d'acqua, chiusa all'orizzonte dalle cime e le armoniche architetture dei palazzetti barocchi e rinascimentali che delimitano il vecchio porto Napoleonico.
Mi guardo intorno, cammino, un pensiero va a mia madre, quando mi raccontava storie legate a personaggi di questa cittadina ed ai momenti in cui venivo al mondo.





A proposito di personaggi, qui sono nati e vissuti diversi letterati come Piero Chiara, Vittorio Sereni, Dario Fo e il pittore, allievo di Leonardo da Vinci, Bernardino Luini. Anche Hernest Hemingway cita Luino nel celebre romanzo "Addio alle armi".
Mi sposto dal lungolago e percorro le caratteristiche stradine in salita per raggiungere il pittoresco centro storico, attraverso i loggiati dei cortili interni che mi appaiono puliti e ordinati. Un vociare moderato mi preannuncia che sono arrivata in prossimità delle botteghe artigianali e dei negozi del centro.
Qui si ritrovano i sapori dell' antico borgo prealpino lombardo in un coloratissimo folclore che prende le distanze dall' idilliaco silenzio del lungolago.