Pagine

UNA VISITA INASPETTATA



Questa mattina, aprendo il terrazzo di casa dopo il rientro dalla vacanza ferragostiana, l' ho trovata ancora li' spaparanzata sulla zanzariera  a godersi la sua razione giornaliera di sole.



La cavalletta verde, simile ad un filino d' erba, cosi' apparentemente mite e tranquilla; l' avevo notata qualche giorno prima di partire e, scambiandola per un giovane grillo l' avevo lasciata tranquilla ad oziare nel mio giardino. Pareva immnobile posizionata sempre allo stesso posto, mansueta e fragile, non mi dava fastidio e decisi di lasciarla in pace. Addirittura pensavo potesse fungere da sorvegliante contro le falene notturne o altri piccoli insetti che vengono a stanziare di tanto in tanto nel mio giardino.
Ma....ahimè!, al mio rientro controllando le piante ed i fiori, mi accorgevo che la mia profumatissima pianta di mentuccia non esisteva piu', aveva le foglie cosi' ben ricamate da un disegno meravigliosamente inciso, degno dei migliori oscar di bravura. Notavo anche dei grandi buchi ovali nelle foglie di un geranio parigino, posizionato piu' o meno vicino all' habitat dell' ospite.
Incuriosita, dovevo saperne di piu' su quell' insetto apparentemente innocuo, se addossargli le colpe di quello scempio. La guardo e la riguardo ed, effetttivamente non mi pare piu' quel filino d' erba che era qualche giorno fa, piu' che altro mi pare allungata. Sarà stata lei? Devo continuare a lasciarla lì tranquilla o no?
Dalla ricerca effettuata, comparando l' insetto ospite con alcune foto di cavallette verdi, ho notato effettivamente molta similitudine e, dopo aver appreso ciò che distrugge questa specie, la " tettigonia " ho deciso di aiutarla a trovarsi un' altra dimora e l'ho lasciata andare.
Mi resta comunque il dubbio, sarà stata veramente una cavalletta verde o un grillo? Sarà stata lei a distruggermi le piante o qualche altro visitatore inopportuno che magari potrebbe ritornare?
Devo ammettere però che questi piccoli ospiti che prendono in considerazione il mio giardino, mi fanno comunque piacere perchè mi fanno capire l' importanza della vita in tutte le sue forme.


Cavalletta verde " tettigonia "